venerdì 14 marzo 2014

Frutta e verdura privamerile

Ciao! La primavera sembra essere già arrivata e con se porta i suoi meravigliosi frutti, la natura si risveglia e gli animali espandono la famiglia. Eccovi un elenco di verdura e frutta di questa stagione, alcune sono più trovabili verso l'inizio primavera e alcune verso la fine

VERDURE
ASPARAGI
Curiosità: hanno proprietà diuretiche e grazie all'alto contenuto di fibre aiutano la funzionalità intestinale
Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 20kcal
Proteine: 2,2gr
Carboidrati: 3,88gr
Grassi: 0,12gr
Ricetta: Risotto agli asparagi qui


BASILICO
Curiosità: il nome è stato probabilmente confuso con quello del basilisco, la creatura mitologica greca descritta come un serpente dal veleno letale, col potere di uccidere con lo sguardo. Il basilico ne sarebbe stato l'antidoto
Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 39kcal
Proteine: 4,1gr
Carboidrati: 5,1gr
Grassi: 0,8gr
Ricetta: Pasta al pesto qui


BIETOLE DA COSTA
Curiosità: nelle bietole da coste (chiamate anche coste) si consumano sia le foglie che le coste fogliari (la parte iniziale delle foglie, bianca e più spessa); nelle altre (dette anche erbette) le foglie hanno la prevalenza e vengono consumate come gli spinaci.
Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 21kcal
Proteine: 2,1gr
Carboidrati: 2,7gr
Grassi: 0,2gr
Ricetta: Gratin di bietole qui


CARCIOFI
Curiosità: rie Carciofi crudi
il decotto depura ed aiuta a mantenere la pelle luminosa. Ha un buon contenuto di ferro ed è pertanto utile nei soggetti anemici. Le sostanze contenute nei carciofi sono prive di tossicità ma le donne che stanno allattando devono astenersene poiché ostacolano la secrezione lattea.



Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 22kcal
Proteine: 2,7gr
Carboidrati: 2,5gr
Grassi: 0,2gr
Ricetta: Carciofi in padella qui

 
CETRIOLI
Curiosità: è indicato per ammorbidire la pelle che tende ad assumere una maggiore elasticità, il suo succo è consigliato dopo un'esposizione al sole, mentre la polpa è efficace per le pelli secche.
Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 12kcal
Proteine: 0,6gr
Carboidrati: 2,2gr
Grassi: 0,2gr
Ricetta: Maki qui


CIPOLLE BIANCHE
Curiosità: la cipolla ha un consistente valore nutritivo, grazie alla presenza di sali minerali e vitamine, soprattutto la vitamina C, ma contiene anche molti fermenti che aiutano la digestione e stimolano il metabolismo; inoltre contiene anche oligoelementi quali zolfo, ferro, potassio, magnesio, fluoro, calcio, manganese e fosforo, diverse vitamine (A, complesso B, C, E); flavonoidi con azione diuretica dall'azione diuretica e la glucochinina, un ormone vegetale, che possiede una forte azione antidiabetica
Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 40kcal
Proteine: 1,1gr
Carboidrati: 9,34gr
Grassi: 0,1gr
Ricetta: Nelle serate più fredde zuppa di cipolle qui


FAGIOLI
Curiosità: fu importato, a seguito della scoperta dell'America, in Europa dove esistevano unicamente fagioli di specie appartenenti al genere Vigna, i fagioli del genere Phaseolus si sono diffusi ovunque soppiantando il gruppo del mondo antico, in quanto si sono dimostrati più facili da coltivare e più redditizi (rispetto al Vigna la resa per ettaro è quasi doppia).
Valori nutrizionali per 100gr di cannellini secchi
Calorie: 279kcal
Proteine: 23,4gr
Carboidrati: 45,5gr
Grassi: 1,6gr
Valori nutrizionali per 100gr di borlotti secchi

Calorie: 270kcal
Proteine: 20,2gr
Carboidrati: 47,7gr
Grassi: 2,0gr

Ricetta: Bomba di fagioli qui


FAGIOLINI
Curiosità: sono un alimento a basso potere calorico, ricchi di sali minerali, fibre, vitamina A e potassio; sono molto impiegati nelle diete ipocaloriche, rinfrescano e svolgono azione diuretica. Sono consigliati a chi soffre di diabete e a soggetti che soffrono di stitichezza, ma bisogna fare attenzione a non consumarli crudi poiché contengono un enzima che disturba la digestione, la cui azione viene annullata dalla cottura
Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 31kcal
Proteine: 1,83gr
Carboidrati: 6,97gr
Grassi: 0,22gr
Ricetta: Fagiolini piccanti qui


FAVE
Curiosità: stando ad una credenza popolare diffusa in Italia, se si trova un baccello contenente sette semi si avrà un periodo di grande fortuna.
La ripubblicazione su altri siti o blog di questo testo è severamente vietata.

Le fave sono state utilizzate dall'uomo come alimento fin da tempi remoti. Numerosi sono i riferimenti alle fave nell'epoca Romana e Greca. Esse venivano associate spesso al culto dei morti, ed utilizzate nei riti religiosi legate ai defunti. La spiegazione di questa relazione è forse dovuta al particolare colore dei fiori di questa pianta: bianchi con striature nere, un'associazione molto particolare e rara nel mondo vegetale.
La ripubblicazione su altri siti o blog di questo testo è severamente vietata.

Numerosi sono i riferimenti alle fave nell'epoca Romana e Greca. Esse venivano associate spesso al culto dei morti, ed utilizzate nei riti religiosi legate ai defunti. La spiegazione di questa relazione è forse dovuta al particolare colore dei fiori di questa pianta: bianchi con striature nere, un'associazione molto particolare e rara nel mondo vegetale.
La ripubblicazione su altri siti o blog di questo testo è severamente vietata.

Numerosi sono i riferimenti alle fave nell'epoca Romana e Greca. Esse venivano associate spesso al culto dei morti, ed utilizzate nei riti religiosi legate ai defunti. La spiegazione di questa relazione è forse dovuta al particolare colore dei fiori di questa pianta: bianchi con striature nere, un'associazione molto particolare e rara nel mondo vegetale.
Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 71kcal
Proteine: 5,47gr
Carboidrati: 12,41gr
Grassi: 0,22gr
Ricetta: Hummus di fave qui


LATTUGHE
Curiosità: Ne esistono diverse varietà: liscia: è la lattuga più caratteristica,romana (Lactuca sativa L. var. longifolia): ha forma allungata, gentile di colore verde oppure rossiccio, ha forma leggermente allungata e foglie ondulate,iceberg forma molto compatta, foglie estremamente croccanti, dal colore chiaro, sapore molto delicato,incappucciata forma tonda e foglie di colore verde chiaro
Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 17kcal
Proteine: 1,23gr
Carboidrati: 3,29gr
Grassi: 0,3gr
Ricetta: è lattuga, sbizzarritevi creando insalate particolari!


MELANZANE
Curiosità: lanzana
il suo nome d'arte più raffinato, Violetta, calza a pennello per dare una prima descrizione, seppur generale, della melanzana: ad ogni modo, anche  le sorelle “Mostruosa”, “Bianca” e “Tonda” vengono ricordate, rispettivamente, per forma, colore e bontà



Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 24kcal
Proteine: 1,01gr
Carboidrati: 5,7gr
Grassi: 0,19gr
Ricetta: Le mitiche, le regine assolute, le cotolanzane qui


PATATE
Curiosità:  le patate hanno avuto a lungo una brutta nomea, venivano considerate il cibo delle streghe, a causa della forma bitorzoluta e del fatto che faceva nascere piante dalla profondità della terra. A lungo in russia si preferiva morire di fame piuttosto che mangiare questo cibo 'demoniaco'.
Valori nutrizionali per 100gr di patate a pasta bianca
Calorie: 69kcal
Proteine: 1,68gr
Carboidrati: 15,71gr
Grassi: 0,1gr
Ricetta: Patate al forno pepe e lime qui



PEPERONI
Curiosità: lorie Peperoni
la quantità di capsicina è responsabile del sapore più o meno piccante del peperone. Stimola i processi digestivi e facilita la digestione gastrica. Contiene una modesta quantità di provitamina A. Stimolando la secrezione gastrica può aumentare l'acidità ed è pertanto sconsigliato a chi soffre di ulcere e gastriti.




Potrebbe interessarti: http://www.my-personaltrainer.it/tabelle-nutrizionali/PEPERONI-CRUDI.htValori nutrizionali per 100gr
Calorie: 22kcal
Proteine: 0,9gr
Carboidrati: 4,2gr
Grassi: 0,3gr
Ricetta: Seitan e peperoni qui

 
PISELLI
Curiosità: alorie Piselli
i piselli, insieme agli altri legumi e alle verdure a foglia larga sono tra gli alimenti a più alto contenuto di acido folico o vitamina B9, essenziale per evitare le malformazioni neonatali. Tale vitamina, che viene fortemente alterata durante la cottura degli alimenti, sembra avere un ruolo importante nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. Essendo ricchi di purine, risultano controindicati per urinemici e gottosi



Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 52kcal
Proteine: 5,5gr
Carboidrati: 6,5gr
Grassi: 0,6gr
Ricetta: Sofficini ai piselli qui


POMODORO
Curiosità: Calorie Pomodori maturi
il potere antiossidante del pomodoro ruota attorno al licopene, una sostanza che sembra esercitare un effetto protettivo contro diversi tipi di cancro (poolmoni, stomaco e prostata). Altri antiossidanti naturali presenti nel pomodoro sono la vitamina A e vitamina C e i flavonoidi. Buono anche il contenuto di fibre e acidi organici

Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 19kcal
Proteine: 1,0gr
Carboidrati: 3,5gr
Grassi: 0,2gr
Ricetta: Pomodori gratè qui


PREZZEMOLO
Curiosità: è maggiormente coltivato in Puglia, Toscana, Marche, Romagna. E’ una pianta biennale fittonante, con fusti eretti, tubolari, alti fino a 50 cm circa. Le foglie sono triangolari, dentate, arricciate e suddivise in tre segmenti. I fiori, giallo-verdi, sono raccolti in ombrelle piatte che fioriscono in estate durante la seconda stagione
Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 27kcal
Proteine: 4,4gr
Carboidrati: 1,4gr
Grassi: 0,5gr
Ricetta: Melanzane gratinate qui


RADICCHIO ROSSO
Curiosità: il radicchio era conosciuto fin dai tempi dei Greci e dei Romani, che riconobbero a questo ortaggio varie proprietà terapeutiche; tra cui quella di curare i problemi relativi all’insonnia.
Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 23kcal
Proteine: 1,43gr
Carboidrati: 4,48gr
Grassi: 0,25gr
Ricetta: Tempeh e radicchio qui


RAVANELLI
Curiosità:in Giappone viene coltivato un tipo di ravanello chiamato daikon (lo utilizzo per il maki) che può essere lungo fino ad un metro e pesante anche 4kg!
Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 16kcal
Proteine: 0,68gr
Carboidrati: 3,4gr
Grassi: 0,1gr
Ricetta: Farro con sedano e ravanelli qui


SEDANO
Curiosità: Calorie Sedano
  
ha proprietà  diuretiche, con un'efficace azione drenante sul fegato e sulle vie respiratorie; è pertanto utile in caso di calcoli renali ed insufficienze epatiche.

Recenti studi riconoscono al sedano la capacità di ridurre la pressione arteriosa ed il colesterolo



Potrebbe interessarti: http://www.my-personaltrainer.it/tabelle-nutrizionali/SEDANO.htmValori nutrizionali per 100gr
Calorie: 20kcal
Proteine: 2,3gr
Carboidrati: 2,4gr
Grassi: 0,2gr
Ricetta: Farro sedano e ravanelli qui


SPINACI
Curiosità: hanno proprietà antianemiche, depurative, leggermente lassative
Valori nutrizionali per 100gr:
Calorie: 23kcal
Proteine: 2,86gr
Carboidrati: 3,63gr
Grassi: 0,39gr
 

Ricetta: Spinaci e panna clicca qui


ZUCCHINE
Curiosità: Calorie Zucchine Bollite
le zucchine sono un alimento ipocalorico grazie alla alla presenza al suo interno di un'alta concentrazione di acqua (94%) e una bassissima percentuale di lipidi e proteine.
Sono povere di sodio e ricche di vitamine A, B1, B2, C e PP.


Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 21kcal
Proteine: 2,71gr
Carboidrati: 3,11gr
Grassi: 0,4gr
Ricetta: Riso zucchine e ceci qui
 

FRUTTA

ALBICOCCHE
Curiosità: orie Albicocche
la presenza di vitC e beta carotene (vitA) dona all'albicocca proprietà antiossidanti, protegge dall'inquinamento atmosferico e potenzia le difese immunitarie. L'abbondanza di carotenoidi stimola la produzione di melanina e  favorisce l'abbronzatura proteggendo la pelle dai raggi solari. Inoltre questa vitamina migliora la capacità visiva e rinforza le ossa e i denti. Le albicocche hanno inoltre proprietà antianemiche, eupeptiche e sono indicate negli stati di nervosismo, insonnia ed astenia psicofisica.




Potrebbe interessarti: http://www.my-personaltrainer.it/tabelle-nutrizionali/albicocche.htm
Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 28kcal 
Proteine: 0,4gr
Carboidrati: 6,8gr
Grassi: 0,1gr
Ricetta:  Torta di albicocche qui



CILIEGIE 
Curiosità: le ciliege contengono una buona quantità di vitamina C, vitamina A e rappresentano una discreta fonte di potassio, calcio, fosforo, ferro e fibre solubili. Il loro peduncolo, una volta seccato, viene utilizzato per preparare decotti dalle spiccate proprietà diuretiche.
Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 38kcal
Proteine: 0,8gr
Carboidrati: 9,0gr
Grassi: 0,1gr
Ricetta: Gelato alla ciliegia qui


FRAGOLE
Curiosità: le fragole sono particolarmente ricche di acido ascorbico o vitamina C (ne contengono circa il 50% in più delle arance). Contengono fruttosio, uno zucchero a basso indice glicemico, che mantiene relativamente costante la glicemia e può pertanto essere consumato con moderazione anche dai soggetti diabetici. La fragola ha proprietà nutritive, lassative, diuretiche, battericide, antiuriche, rimineralizzanti e depurative. 
Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 27kcal
Proteine: 0,9gr
Carboidrati: 5,3gr
Grassi: 0,4gr
Ricetta: Cheesecake alle fragole qui


MELONE 
Curiosità: i meloni sono simili per composizione ai cocomeri. Hanno però un maggiore contenuto di vitamina C ed A. La presenza di queste due vitamine dona al melone proprietà antiossidanti. L'abbondanza di carotenoidi stimola la produzione di melanina e  favorisce l'abbronzatura proteggendo la pelle dai raggi solari. Inoltre questa vitamina migliora la capacità visiva e rinforza le ossa e i denti. Ha proprietà rinfrescanti, diuretiche, depurative e lassative ed è pertanto indicato in caso di stipsi e/o emorroidi e di dolori reumatici.
Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 33kcal
Proteine: 0,8gr
Carboidrati: 7,4gr
Grassi: 0,2gr
Ricetta:  Sorbetto al melone qui


NESPOLE
Curiosità: oltre al prezioso contenuto nutrizionale le nespole offrono poi un aiuto concreto contro l’intestino pigro, stimolando il transito intestinale senza fastidiosi effetti collaterali e con dolcezza: nessuno dovrà correre in bagno per un effetto troppo incisivo.
Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 47kcal
Proteine: 0,43gr
Carboidrati: 12,14gr
Grassi: 0,2gr
Ricetta: Ravioli dolci qui


PESCHE
Curiosità: contengono molti sali minerali (soprattutto potassio) e vitamine (in particolare A e C). Hanno un elevato contenuto di fibre ed in particolare di pectina, una fibra solubile che aiuta a regolarizzare le funzioni intestinali. Hanno proprietà dissetanti, diuretiche e blandamente lassative (soprattutto se consumata secca). Migliorano  pertanto l'attività di reni, stomaco ed intestino, favorendo la digestione e stimolando l'appetito. 
Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 25kcal
Proteine: 0,7gr
Carboidrati: 5,8gr
Grassi: 0,1gr
Ricetta:  Pesche ripiene qui


PRUGNE
Curiosità: le prugne contengono discrete quantità di potassio e vitamina A. Hanno proprietà energetiche (soprattutto le prugne secche), diuretiche, lassative, disintossicanti e decongestionanti. Sono quindi indicate per regolarizzare l'attività intestinale ed epatica.
La prugna è ricca di antiossidanti che aiutano a combattere i radicali liberi.
 

Valori nutrizionali per 100gr
Calorie: 42kcal
Proteine: 0,5gr
Carboidrati: 10,5gr
Grassi: 0,1gr
Ricetta: Crumble alle prugne qui 

Finito!! Che ne dite?Avete trovato questo articolo interessante??Sono lunghi da fare ma penso che raccolga le info generali da sapere!! 
Buon appetito :) 

8 commenti:

  1. Sìììì, interessantissimo!!!
    Io con la primavera rinasco, riprendo il gusto della buona tavola: è molto più facile preparare cosette veloci e sane e allo stesso tempo gustosissime!!!

    RispondiElimina
  2. adoro la fruttae la vedura di questo periodo!!^_^

    RispondiElimina
  3. Ciao Jessica, se ti fa piacere c'è un pensiero per te qui http://www.enjoylifeblog.com/2014/03/amare-se-stessi-per-amare-gli-altri.html
    A presto
    Serena

    RispondiElimina